2022 _ UN ANNO DI CARITAS MADONNA DEL MONTICINO RELAZIONE

Come tutti gli anni desidero informarvi del cammino della nostra Caritas. Ho riflettuto sul cosa comunicare e mi sono posta diverse domande, ripercorrendo così la strada intrapresa durante questi sei anni e riflettendo su decisioni prese e cambiamenti effettuati per un, sempre migliore, suo funzionamento. Perché Madonna del Monticino?  Da sempre le famiglie della nostra vallata invocano e ottengono l’aiuto della Madonna “sul colle”, quindi anche noi le abbiamo affidato, con fiducia e speranza, le nostre famiglie e il nostro lavoro. Perché centro d’ascolto “Pozzo di Giacobbe”? Il pozzo, nel Nuovo Testamento, è il simbolo della Rivelazione di Dio che parla al cuore. Dio dona l’acqua viva della Parola. “Al centro noi ascoltiamo parole e doniamo parole”. Il centro è un luogo fisico, concreto, visibile, conosciuto dalla comunità; è punto di riferimento per le persone in difficoltà che trovano chi le accoglie, ascolta, orienta; è un’antenna, un punto di osservazione, un bacino di “raccolta dati” per la conoscenza delle situazioni difficili presenti sul territorio.  Perché nell’appartamento vicino al convento? Inizialmente la nostra collocazione doveva essere un’altra, ma abbiamo ascoltato e accolto un vivo desiderio, inizialmente non convinti. Ora siamo felici di quella scelta, la collaborazione e l’aiuto che ci offrono le suore incondizionatamente sono preziosi e dimostrano la loro continua attenzione ai bisogni della comunità. Perché l’ascolto? Il legame che otteniamo con le famiglie deriva proprio dall’ascoltare pazientemente i loro problemi, le loro debolezze, incapacità, bisogni, richieste e nel tentare con sensibilità e attenzione, di dare serenità, aiuto, sostegno. Perché concentrare forze, energie su un’armonica crescita dei bambini? Perchè sono la costante dimostrazione del dono più grande di Dio, nostra speranza di un futuro migliore. Perché coinvolgere gli altri e lottare contro la durezza del cuore? Perché la durezza del cuore produce cecità e crea gli invisibili. Nel buio della cecità facile trasformare gli invisibili in colpevoli causa di problemi.  Accade se non ci si ferma, non si vede, non si tocca: le persone diventano problemi anziché diventare una ricchezza.

Grazie a tutti coloro che ci hanno contattato, sostenuto, incoraggiato.

Grazie agli enti e alle associazioni con cui abbiamo collaborato.

Grazie alla Caritas diocesana.

Grazie ai numerosi volontari.

 

RICORDIAMO DON ELVIO

“Il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore.”
(Lettera ai Romani 6:23)

Nell’anniversario del ritorno alla casa del Padre di Mons. Elvio Chiari
Le comunità parrocchiali di San Michele Arcangelo e San Ruffillo lo ricorderanno in una Santa Messa che sarà celebrata

domenica 22 gennaio ore 11.00

nella chiesa di S. Maria degli Angeli (Osservanza) – Via F.lli Cardinali Cicognani

 

AVVISI SETTIMANA 16-22 GENNAIO 2023

Martedì 17 gennaio alle ore 18.30 presso la chiesa di San Francesco a Faenza si terrà un incontro per la Giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cattolici ed ebrei. Ulteriori dettagli sul sito diocesano, al seguente link: https://www.diocesifaenza.it/site/il-17-gennaio-la-giornata-del-dialogo-ebraico-cristiano-incontro-a-san-francesco/.

Dal 18 al 25 gennaio si svolge la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, secondo il programma che è possibile consultare nel sito diocesano al seguente link: https://www.diocesifaenza.it/site/le-iniziative-per-la-settimana-di-preghiera-per-lunita-dei-cristiani-18-25-gennaio/.

Venerdì 20 gennaio alle ore 20.30 a Faenza presso il complesso degli ex Salesiani, incontro in preparazione della Giornata per la Vita e della Giornata del malato, dal titolo “Avrò cura di te… accogliere la Vita nel mondo attuale”, con relatrice la giornalista e scrittrice Costanza Miriano. Maggiori informazioni sul sito diocesano, al link: https://www.diocesifaenza.it/site/giornata-per-la-vita-il-20-gennaio-incontro-con-costanza-miriano/

Domenica 22 gennaio la Messa delle ore 11.00 sarà celebrata in ricordo del Parroco Don Elvio Chiari, scomparso lo scorso anno.

 

AVVISI SETTIMANA 8-15 GENNAIO 2023

Sabato 14 gennaio riprendono le attività di catechesi per bambini e ragazzi, secondo i rispettivi calendari.

Festa di Sant’Antonio: nelle Messe di sabato 14 (ore 18.00) e domenica 15 (ore 9.00 e 11.00) sarà possibile prendere i panini benedetti. Inoltre domenica 15 alle ore 10.30 nel cortile del convento dell’Osservanza, con ingresso da Via Masironi n. 3, si svolgerà la benedizione degli animali. (vedi volantino)

Domenica 15 gennaio alle ore 21.00 presso il Seminario diocesano, serata di presentazione della GMG (Giornata Mondiale della Gioventù) in programma a Lisbona nell’estate 2023.  (clicca qui per saperne di più)

addio a Papa emerito Benedetto XVI

Cari confratelli e fedeli, a nome del Vescovo, vi comunico che oggi alle 9,34 è morto il Papa emerito Benedetto XVI.

Martedì sera 3 gennaio pv alle 20,30 in Cattedrale, sarà presieduta dal nostro vescovo una S. Messa in suffragio del Pontefice. Tutti siamo invitati a partecipare a questa celebrazione. I presbiteri portino con se il camice.

Da lunedì 2 gennaio, il corpo del Papa Emerito sarà nella Basilica di San Pietro in Vaticano per il saluto dei fedeli.

Con animo grato per il dono del Papa Benedetto XVI, preghiamo per lui.

Mons Michele Morandi, vicario generale.