OMELIA_2 Aprile 2021

VENERDI’ SANTO _ PASSIONE DEL SIGNORE
“Gesù uscì con i suoi discepoli ( dal cenacolo dove aveva celebrato l’eucarestia) e andò di là dal torrente Cedron, dove c’era un giardino, nel quale entrò con i suoi discepoli.” Se guardiamo con attenzione il torrente, è quasi una linea che segna l’irreversibilità di una storia salvifica che sta per compiersi. “Giuda dunque vi andò” con un gruppetto di guardie con lanterne, fiaccole e armi.” Ha inizio il percorso, che abbiamo ascoltato nella lettura del Vangelo di S. Giovanni, degli avvenimenti che accadranno nella notte del Giovedì e nella giornata del Venerdì Santo. Gesù è consapevole che il male avvolge la storia degli uomini con aggressioni e brutalità e la reazione di Pietro che taglia un orecchio a un servo ne è un esempio. Gesù dice a Pietro che è venuto per fare la volontà del Padre e compiere la missione di salvezza che il Padre gli ha affidato. Gesù dona il Suo Amore, il Suo Sangue, si consegna ai soldati per amore degli uomini. Seguiamo questa liturgia con silenzio e attenzione per andare con Gesù verso il Calvario. Stiamo accanto a Maria presso la croce di Gesù, perché il Signore ci veda, perché diventiamo anche noi discepoli amati da Gesù, perché sia detto anche a noi questa parola: “Ecco tua madre.” Dopo questo, Gesù donò la vita al Padre e il discepolo prese Maria “con sé.” Teniamo sempre accanto a noi Maria la madre di Gesù.